Trasporto ADR

MERCI DA TRASPORTARE, PERICOLO DA CONDIVIDERE

In Europa il trasporto su strada di merci pericolose è regolamentato dall’ Accordo ADR (Accordo europeo relativo ai trasporti internazionali di merci pericolose su strada), il quale viene sottoposto ad un'ampia revisione ogni due anni.

L’ADR si preoccupa da una parte di regolamentare fondamentalmente la classificazione delle merci trasportate, del loro imballaggio e della relativa etichettatura di rischio e dall’altra di prescrivere le caratteristiche costruttive dei veicoli e dell’equipaggiamento.

Allo scopo di rendere maggiormente incisiva ed efficace l'attività di accertamento della responsabilità dei soggetti facenti parte della filiera del trasporto e, in particolare, del committente e del vettore, è stato stabilito che il rispetto delle condizioni di trasporto ricade sotto la responsabilità del vettore, soggetto al controllo su strada della Polizia Stradale, mentre vengono addebitate al committente le responsabilità relative alla preparazione delle merci, alla spedizione (imballaggio e classificazione) e all’assegnazione dell’incarico ad operatori non certificati e, quindi, inidonei all’esecuzione del servizio.

E’ infatti con l’introduzione del principio di responsabilità condivisa tra vettore, committente, caricatore e proprietario della merce che, in caso di violazioni commesse durante l’esecuzione del trasporto, oltre che il vettore, anche il committente, il caricatore e il proprietario della merce siano soggetti, in concorso con il conducente, alla sanzione prevista per la violazione rilevata.

Ma queste disposizioni non si applicano laddove il committente abbia concluso in forma scritta il contratto di trasporto con un vettore in possesso di specifica certificazione di qualità.

La certificazione diventa, quindi, uno strumento di controllo del rischio e un vantaggio commerciale per le aziende di trasporto che, come Autotrasporti Corsini, possono proporsi ai propri committenti con tali garanzie.

Nel rispetto della normativa vigente e degli obblighi legati al Sistema di Qualità 9001/2015, la nostra Azienda provvede infatti a che i conducenti dei veicoli che trasportano merci pericolose, conseguano il certificato rilasciato dall’autorità competente, obbligatorio per tutti i mezzi, anche quelli con portata inferiore ai 3,5 ton.

Analogamente, anche il personale diverso dal conducente, le cui funzioni riguardano il trasporto, il carico e lo scarico di merci pericolose su strada, ricevono in Azienda una formazione sulle prescrizioni che regolano il trasporto di tali merci, i propri compiti e le responsabilità connesse.

Per quanto riguarda i veicoli, che necessitano di essere sottoposti ad una ispezione tecnica annuale nel loro Paese di immatricolazione, viene provveduto ai controlli per l’ottenimento del certificato di approvazione.

Infine provvede alla nomina del consulente per il trasporto su strada di merci pericolose che tra le altre cose, come previsto dal D.Lgs. 35/2010, rappresenta in azienda il ‘garante’ della formazione fatta al personale.

Vengono qui elencate tutte le Classi di Rischio per le quali Autotrasporti Corsini è certificata alla movimentazione e trasporto.

ADR etichette

Classificazione di rischio ADR per il trasporto di merci pericolose

  • 2_Gas compressi, liquefatti o disciolti sotto pressione
  • 3_Materie liquidi infiammabili
  • 4.1_Materie solide infiammabili
  • 4.2_Materie soggette ad accensione spontanea
  • 4.3_Materie che a contatto con l’acqua sviluppano gas infiammabili
  • 5.1_Materie comburenti
  • 5.2_Perossidi organici
  • 6.1_Materie tossiche
  • 6.2_Materie infettanti
  • 8_Materie corrosive
  • 9_Materie e oggetti pericolosi di altra natura